giovedì 21 giugno 2018
Pubblicato il 25 ottobre 2012 in Notizie

Le novità Stacec presentate al Saie 2012


FaTA-E

  • Aggiunta interazione con i moduli Carico neve e Azione del vento di StruSec
  • Aggiunti rinforzi in c.a. per travi e pilastri in CoSCA
  • Aggiunta opzione per modello con interazione dei tamponamenti per tutti i tipi di analisi
  • Aggiunto calcolo del modulo di Winkler dalla colonna stratigrafica
  • Aggiunto metodo FEM per il calcolo delle rigidezze equivalenti dei pali e dei plinti
  • Aggiunte nuove tipologie di collegamenti tra elementi in legno, attraverso il mod. UdF TR Legno
  • Aggiunte nuove tipologie di unioni tra elementi in acciaio tramite l’interazione con UdF TM
  • Aggiunta funzione di trasformazione delle varie tipologie di sezione in “Sezioni Generiche”
  • Aggiunto input per carichi tipo “Utente” su pareti, piastre, solai, balconi, tamponamenti
  • Aggiunto input e calcolo di condizioni di carico con spostamenti imposti
  • Aggiunta verifica a carichi orizzontali (punto 3.1.4.1 NTC) per i tamponamenti e parapetti (VSec)
  • Aggiunta modellazione delle pareti anche con analisi statica non lineare
  • Migliorato l’elaborato delle carpenterie d’impalcato
  • Migliorati gli elaborati della graficizzazione con l’aggiunta di nuove opzioni
  • Migliorata opzione di verifica a torsione, editabile sul singolo elemento
  • Migliorata la verifica a martellamento con la diversificazione dei dati per ogni lato

VEMnl

  • Possibilità di inserimento di pilastri in muratura ed in legno
  • Gestione delle sopraelevazioni in legno
  • Possibilità di inserire fino a cinque fori per parete
  • Possibilità di inserire fino a dieci forze concentrate per parete
  • Aggiunte nuove tipologie di sezioni per i cordoli composti
  • Possibilità di utilizzo di tirante metallico con capochiave a paletto e graficizzazione del particolare
  • Incremento di resistenza nel piano dei maschi murari per effetto dei tiranti pretesi
  • Visualizzazione dei risultati per i meccanismi locali con analisi non lineare
  • Connessione ortogonale tra pareti consolidate con intonaco armato
  • Consolidamento dei pilastri in cls
  • Possibilità di inserimento di travi composte in acciaio
  • Calcolo non lineare per cerchiature
  • Possibilità di inserimento di platee in c.a. anche in elevazione
  • Aggiunto metodo FEM per il calcolo delle rigidezze equivalenti dei pali e dei plinti
  • Aggiunte nuove tipologie di collegamenti tra elementi in legno, attraverso il mod. UdF TR Legno
  • Migliorata la verifica a martellamento con la diversificazione dei dati per ogni lato
  • Verifica pretensione tiranti


SW STRUCTURE

Modulo 55- UdF TR Legno

  • Inserite nuove tipologie di unioni possibili tra elementi in legno e tra elementi in legno ed in c.a.
  • Previsti nuovi strumenti per la definizione geometrica del nodo
  • Nuove soluzioni adottabili come mezzi di unione
  • Interazione con UdF CE per la verifica delle saldature presenti nei fazzoletti
  • Elaborati grafici esecutivi più dettagliati
  • Relazione di calcolo completa di tutte le verifiche con i riferimenti ai punti di normativa
     

Calcolo del sismabonus online

_________________________________________