domenica 18 novembre 2018

FaTA-E - Modulo PREM

 

 


  Seminario on line gratuito

  Scarica la registrazione

  Ordina il prodotto in offerta.
  € 250,00 + Iva (anzichè € 300,00)

  L'offerta, valida fino al 30.04.2016, è riservata ai Clienti
  in 
possesso del software FaTA-E

 

 

 

 

Il modulo PREM è una funzione opzionale di FaTA-E che consente l’esportazione dello “standard file” creato da ASSOPREM, in modo da gestire in piena autonomia tutte le fasi inerenti la modellazione e l’analisi della struttura con travi PREM, e consentire lo scambio di dati al fine di effettuare le verifiche da parte dei produttori associati.

Sino ad oggi, l’analisi di strutture con travi PREM è stata spesso resa molto difficoltosa dalla totale assenza di adeguati strumenti di calcolo, conducendo il professionista in procedure di modellazione e di verifica strutturale molto complesse, nel tentativo di poter simulare il più possibile il reale comportamento di tali strutture.

Per fare in modo che la progettazione delle strutture con travi PREM potesse essere finalmente effettuata nel modo corretto e potesse essere accessibile a tutti, ASSOPREM si è fatta promotrice di un'iniziativa molto innovativa presso alcune Software House che vi hanno aderito accettando di arricchire il proprio modellatore di un nuovo elemento nativo: la trave PREM.

La STACEC ha accolto l’iniziativa, forte dell'esperienza dovuta al fatto di essere stata l’unica software house ad avere previsto, da ormai trent’anni, travi composte in tralicciato di acciaio conglobate nel calcestruzzo, in maniera integrata e nativa nei propri software.

Sia il progetto che  il modulo PREM, per come sviluppati, hanno una valenza del tutto generale e non privilegiano nessuna tipologia o marca di trave PREM. Ciò consente al professionista di affidare tutte le informazioni necessarie al dimensionamento finale delle travi a qualunque produttore PREM sul territorio nazionale.

Mediante il modulo PREM di FaTA-E è possibile avere le seguenti funzionalità:

  • Inserimento e gestione di Travi PREM nel modello in maniera nativa;
  • Definizione di travi PREM portanti o non autoportanti;
  • Definizione di travi PREM con fondello in acciaio, con fondello in c.a., senza fondello;
  • Definizione di travi PREM in funzione della categoria strutturale in c.a., miste o ibride secondo quanto riportato nelle “Linee guida per l’utilizzo di travi tralicciate in acciaio conglobate nel getto do calcestruzzo collaborante e procedure per il rilascio dell’autorizzazione all’impiego” redatte da Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici;
  • Acquisizione automatica in una particolare condizione di carico della parte dei pesi propri dei solai in funzione della distanza del primo puntello dalla trave, graduando l’autoportanza richiesta;
  • Costruizione automatica del modello strutturale di prima fase derivato da quello finale (seconda fase) in cui le travi risultano svincolate all’appoggio e combinazione delle sollecitazioni derivanti dai due modelli descritti;
  • Determinazione dei momenti d’inerzia delle travi PREM nelle due fasi secondo la procedura indicata da ASSOPREM;
  • Elaborazione delle verifiche di massima delle travi PREM come indicato da ASSOPREM;
  • Controllo e gestione della gerarchia delle resistenze in presenza di travi PREM secondo la procedura indicata da ASSOPREM;
  • Esportazione del file di interfaccia nel formato e con il contenuto indicato da ASSOPREM.

Il file di esportazione e di scambio delle informazioni generato da FaTA-E rispecchia perfettamente lo standard imposto da ASSOPREM e contiene i risultati dell’analisi strutturale necessari a qualsiasi software di verifica sviluppato a cura del singolo produttore. La procedura consente, di fatto, di poter separare l’ambito e la competenza della modellazione da quelli della verifica locale delle travi prefabbricate.